Le recensioni per i siti interessanti!

sondaggio-graduatoria-sindaci-vincenzo-de-luca

Classifica dei sindaci: Salerno commissariata esclusa dal sondaggio IPR

Nel sondaggio IPR Marketing sulla  classifica dei sindaci più amati d’Italia si nota l’assenza  del primo cittadino di Salerno. Per anni la classifica semestrale stilata dal noto istituto di ricerche e sondaggi di mercato in collaborazione con Il Sole 24 Ore ha visto Salerno al centro dell’attenzione nazionale, con Vincenzo De Luca che ha sempre occupato le primissime posizioni. Oggi non è così e nel sondaggio IPR marketing Salerno non viene neanche menzionata. Grande delusione fra i cittadini salernitani che si chiedono il perché di questa assenza.  Ma il motivo è facile intuirlo, da quando De Luca ha dovuto rinunciare alla sua poltrona da sindaco per prendere la nomina di governatore della Campania, Salerno è stata commissariata. Erroneamente si considera il comune di Salerno commissariato cosa che, evidentemente non è, visto che la carica è passata al vicesindaco Vincenzo Napoli che è il sindaco “facente funzioni” ossia svolge il ruolo di sindaco in tutte le sue funzioni. Ma evidentemente non tutti la pensano così. La stragrande maggioranza dei salernitani nonché vari membri del Partito Democratico non considerano ancora Vincenzo Napoli come il sindaco della città. Tanto è vero che non sono poche, in queste settimane, le voci fuori dal coro. Una di queste, quella dell’onorevole Michele Ragosta ha un po’ scompaginato i piani. Entrato da poco a far parte del Partito Democratico Ragosta, sottolineando lo stato di confusione che regna tra i banchi della maggioranza, ha ufficialmente chiesto al segretario provinciale del PD, Nicola Landolfi di predisporre le primarie di partito per la scelta del candidato sindaco. Una scelta inattesa che sicuramente seminerà il dubbio in quanti vedevano in Napoli il naturale erede di De Luca. Ed ora che Ragosta ha aperto il fronte non è da escludere che altri membri del Partito Democratico, quella parte che meno si riconosce in De Luca, possa alzare la voce e chiedere anche a Salerno, come si sta facendo in quasi tutti i comuni dove si andrà al voto in primavera,  l’istituzione delle primarie per la scelta del candidato sindaco del PD e, in generale, del centro-sinistra.

 

staff • gennaio 9, 2016


Previous Post

Next Post