WEBAX | WEB ARTICLE X

Le recensioni per i siti interessanti!

I prodotti salentini sul web: tradizione 2.0

Durante un viaggio in Salento, è impossibile non rimanere coinvolti e sedotti, in un modo o in altro, dalle fantasticheria di questa terra. Un po’ per il ritmo del luogo, che sembra muoversi e vibrare anche quando è fermo e zitto. Un po’ per i suoi sapori, intensi e genuini. Un po’ per i colori accesi e smorzati di ulivi, mari, spiagge, campagne.

Il turista che si lascia questa terra alle spalle ne avvertirà, o prima o dopo, il distacco. Oggi è la tecnologia a correre in sostegno delle tipicità, anche se ciò può apparire un ossimoro, un viaggio negli opposti. Il web è ciò che può rendere possibile ciò che non lo è mai stato, è ciò che azzera le distanze fisiche e temporali e mette in comunicazione mondi distanti. Quello dei prodotti tipici del Salento è un mercato in divenire, a cui è stato dato vigore grazie al boom dei turisti che ha interessato la zona negli ultimi due decenni e reso stabile il brand Salento, a dimostrazione che il turismo non si esaurisce nel viaggio ma è una risorsa che agisce a più fasi e che riguarda anche chi quel viaggio non l’ha mai compiuto. Se turismo è scoperta delle tradizioni che non ci appartengono, allora la vendita dei prodotti tipici del posto è turismo quanto lo è un’escursione tra i parchi di Gallipoli o una settimana di villeggiatura a Otranto. Questa è una nuova frontiera, il viaggio in pronta consegna, per scoprire, riscoprire, ricordare e condividere quello che è un territorio multiforme ed emotivamente coinvolgente. Economia, folclore, promozione si legano in un’unica logica che sa essere commerciale e insieme culturale, sa violare i confini e giungere nelle case di tutto il mondo. Ben venga a questa nuova dinamica, a questo incontro tra innovazione e tradizione, se essa è anche promozione, mezzo di sostentamento e diffusione di eccellenza. Cultura territoriale e tecnologia dimostrano persino di essere utili l’una all’altra, in questo pazzo pazzo mondo.

staff • Aprile 18, 2014


Previous Post

Next Post