Le recensioni per i siti interessanti!

atteggiamento-italiani-inquinamento-rai-porta-a-porta

Porta a Porta: Italiani divisi sull’inquinamento

L’istituto specializzato in ricerche di mercato IPR Marketing ha condotto un sondaggio sull’atteggiamento che hanno gli italiani difronte ai cambiamenti climatici.
I risultati del sondaggio sono stati mostrati nel corso di una puntata di Porta a Porta e sono piuttosto curiosi. Il 55% degli intervistati reputa valida la proposta di alternare la targa delle auto in circolazione contrariamente al 35% che la boccia. Percentuali simili anche per l’abbassamento della temperatura dei riscaldamenti di due gradi, il 50% dice si ma il 42% dice no. Chiamati a diminuire i limiti di velocità delle auto di 20km/h, il 52% risponde positivamente, risposta negativa invece per il 39%.
Finora nel sondaggio IPR marketing si è parlato di misure puramente ipotetiche, l’eventualità di passare a misure severe e concrete fa capovolgere a sorpresa le percentuali. Ad esempio solo il 26% delle persone intervistate lascerebbe l’auto parcheggiata nel garage per usare mezzi pubblici, bici o andare a piedi. Ben il 74% dice no. La forbice tra i si e i no si allarga a dismisura quando viene chiesto loro se sarebbero disposti ad abbassare di due gradi la temperatura dei riscaldamenti. Il 92% è contrario, favorevole solo l’8%. E ancora: sareste disposti ad andare piano in auto riducendo la velocità di 20km/h Dice no il 93%, si il 7%.
Antonio Noto, direttore di IPR, così spiega i risultati del sondaggio “I risultati rispecchiano una tendenza, ovvero gli italiani non riconoscono una strategia rispetto alle tematiche ambientali, è come se vedessero l’inutilità di certi provvedimenti, quasi a dire ne posso fare a meno”.

IPR Marketing

staff • aprile 7, 2016


Previous Post

Next Post