WEBAX | WEB ARTICLE X

Le recensioni per i siti interessanti!

Vi sono caduti i denti? Rivolgetevi all’implantologia dentale

Quando si perdono denti i pazienti hanno due possibilità: la tradizionale protesi, o ponti mobili, oppure la protesi fissa con implantologia dentale. I pazienti più esigenti optano per la seconda possibilità in quanto assicura un comfort ineguagliabile.

L’implantologia dentale prevede l’applicazione di impianti endossei, cioè di impianti fissati nell’osso mascellare o mandibolare, la funzione di questi è sostituire l’apparato radicolare permettendo così anche di evitare il classico riassorbimento osseo che accompagna la caduta dei denti naturali e produce un invecchiamento precoce del volto a causa dello svuotamento.
I perni sono realizzati in titanio, un materiale accettato dal nostro organismo in quanto biocompatibile e quindi senza rischio di rigetto, inoltre, attecchisce in breve tempo ai tessuti circostanti evitando la formazione di sacche batteriche.
Le protesi, invece, è in ceramica, il migliore materiale oggi a disposizione per la realizzazione dell’implantologia dentale in quanto conferisce una particolare resistenza e quindi permette una durata anche per tutta la vita se correttamente trattate con una buona igiene orale.

La realizzazione dell’intervento prevede una prima visita in cui il paziente viene sottoposto ad esami diagnostici con l’ausilio di strumentistica d’avanguardia, viene analizzata la situazione generale e soprattutto la quantità di materiale osseo che deve essere tale da permettere un buon ancoraggio dei perni. In caso di insufficienza ossea è comunque possibile eseguire degli innesti di materiale artificiale o autologo.
Sempre durante tale visita vengono prese le impronte ed eseguita una valutazione cromatica in modo che le protesi possano essere perfettamente adatte al paziente.

Il giorno dell’intervento di implantologia dentale se necessario è possibile anche estirpare dei denti ancora presenti che però non sono sani. Si procede con sedazione in modo che il paziente non senta dolore quindi, con l’ausilio di strumenti di avanguardia, si procede alla collocazione degli impianti endossei. Si continua con l’applicazione delle protesi e l’intervento può dirsi concluso. In una sola giornata possono essere impiantati anche diversi denti e se manca l’intera arcata dentale si può procedere con la tecnica All on Four, cioè 4 impianti su cui montare 12 denti.
Particolare importanza deve essere data all’ambiente in cui l’intervento viene eseguito, ecco perché il paziente deve scegliere uno studio che assicuri il rispetto di tutte le norme igienico sanitarie, in quanto cattive condizioni igieniche possono determinare l’insuccesso dell’intervento.

staff • Settembre 15, 2014


Previous Post

Next Post